Udienza generale di Papa FrancescoIl Papa ha annunciato un Anno Santo straordinario, che avrà inizio il prossimo 8 dicembre e si concluderà il 20 novembre 2016. 50 anni precisi dalla chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II.  Ma cos’è il Giubileo? E’ necessario, in un periodo come quello che stiamo vivendo, cercare di tornare alle origini di questo avvenimento straordinario che, nella storia, ha apportato benefici alla Chiesa, alla città di Roma e al Vaticano. Per l’anno Santo sono stati stimati più di 25 milioni di pellegrini ( dato calcolato dal precedente Giubileo del 2000 ) che riempiranno le strade di Roma e del Vaticano. Oltre quindi a trovarci di fronte ad un evento storicamente impressionante, dobbiamo ammettere che il Giubileo del 2016 comporterà una spinta economica notevole per Roma e per la Nazione Italiana. Ma adesso concentriamoci su cosa è un Giubileo e che ruolo ha avuto all’interno della storia europea e mondiale.

p140_0_01_01La parola giubileo ha origini ebree, poiché presso gli Ebrei il Giubileo ( detto yōbēl,“del capro”, poiché la festività era annunciata dal suono di un corno di capro) era l’anno in cui non si dovevano coltivare i campi ed era obbligatorio liberare gli schiavi così che la terra poteva tornare a Dio, il suo legittimo proprietario. questa festività cadeva ogni 50 anni. Nel Antico testamento fu il “Signore” a chiamare Mosè e “ordinare di dichiarare sacro il cinquantesimo anno”:

Dichiarerete santo il cinquantesimo anno e proclamerete la liberazione nel Paese per tutti i suoi abitanti. Sarà per voi un giubileo; ognuno di voi tornerà nella sua proprietà e nella sua famiglia. Il cinquantesimo anno sarà per voi un giubileo; non farete né semina, né mietitura di quanto i campi produrranno da sé, Né farete la vendemmia delle vigne non potate. Poiché è il giubileo, esso vi sarà sacro; potrete però mangiare il prodotto che daranno i campi”. Da Levitico 25, 10 -12


BonifacioXVIII-600x495
Nel 1300 Bonifacio VIII bandì il primo Giubileo, il primo anno santo, che comportava indulgenza plenaria solenne elargita dal papa a tutti i fedeli che si recavano a Roma e compissero particolari pratiche religiose. Il Giubileo è anche definito L’Anno di Gesù Cristo, ed è proprio un passo del vangelo di Luca che ispirò Bonifacio a bandire l’Anno Santo: il passo del vangelo in cui l’evangelista Luca racconta la predicazione di Gesù a Nazareth (Lc 4,16-30), esso, infatti, è l’unico in tutto il Nuovo Testamento a menzionare un anno giubilare e a metterlo in grande rilievo.

037_001Attualmente i Giubilei si svolgono ogni 25 anni: gli Anni Santi ordinari sono (con quello del 2000) 26; quelli straordinari, concessi in occasione di particolari ricorrenze o in momenti difficili per la Chiesa e il Mondo, 95. La durata del Giubileo è di circa un anno. L’apertura della Porta Santa è il rito più noto che consiste nell’apertura della porta che viene aperta solo durante l’Anno Santo ed esprime il concetto simbolico tramite il quale, durante il Giubileo, i fedeli possono raggiungere la salvezza. A Roma vi sono quattro basiliche dotate di una Porta Santa: San Giovanni in Laterano, San Paolo fuori le mura, Santa Maria Maggiore e San Pietro. Il rito inizia proprio con l’apertura della Porta Santa di quest’ultimo, mentre le porte delle altre basiliche vengono aperte nei giorni successivi. Esse rimangono aperte fino alla fine dell’Anno Santo, per poi essere murate di nuovo.

Nel corso della Storia la tradizione voleva che la porta venisse smurata parzialmente prima della celebrazione lasciando un diaframma che il Papa rompeva con un martelletto seguito successivamente da operai che si occupavano di completare la demolizione. Per il Giubileo del 2000, Papa Giovanni Paolo II aprì la Porta Santa, che si trova a destra nell’atrio della Basilica Vaticana, la notte del 24 dicembre 1999 ed eccezionalmente aprì anche le porte delle basilichegiubileo-gpII-672
patriarcali (San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le mura). Il Papa introdusse anche una novità: fece rimuovere il muro in anticipo lasciando solo la porta chiusa che poi egli stesso aprì spingendo i battenti. Le porte delle basiliche patriarcali vennero chiuse il 5 Gennaio 2001, il giorno prima della chiusura della Porta Santa di San Pietro che avvenne il 6 Gennaio dello stesso anno.

A cura della redazione

About the author

HistoriaProject